Fabio Fazio? Ecco la verità: parla Memo Remigi

di LUCA MECACCIONI

Ospite a Radio Italia anni 60 Memo Remigi ha raccontato la vera storia della sua amicizia con Fabio Fazio che ha fatto discutere il web. Un Memo a ruota libera sulla sua carriera e i suoi flirt

Memo Remigi in esclusiva ai microfoni di Radio Italia anni 60 ha raccontato la verità sull’intervista rilasciata al quotidiano Libero qualche giorno fa durante la quale si è parlato del più e del meno, o del Memo che dir si voglia, per usare un gioco di parole nello stile divertente e divertito del grande artista milanese.

Nel pezzo che ha fatto scalpore e di cui tutti i siti hanno riportato il “lancio”, sono state ripercorse le tappe della sua carriera, dall’incontro con Berlusconi all’amore per la moglie fino ad arrivare all’amicizia con Fabio Fazio. Ed è proprio quest’ultimo passaggio che ha arroventato gli animi suscitando clamore sul web e scatenando commenti di ogni tipo sui social.

Memo conosce il primissimo Fazio, quando l’affermato conduttore televisivo era ancora solo un un imitatore al ”Loretta Goggi quiz”. Leggiamo testualmente dalle pagine di Libero quello che avrebbe detto Memo Remigi: ”si cambiava a casa mia ed era sempre mio ospite. Ora se la tira: in 35 anni mi ha chiamato solo una volta. Un vero irriconoscente».

Parole che inevitabilmente lo hanno trascinato nella bufera da parte di chi ha voluto artatamente pompare la notizia.  Ma oggi durante la trasmissione radiofonica ”Non è mai venerdì” condotta da Francesco Troncarelli e Simone Conte, Remigi è intervenuto in collegamento telefonico e ha fatto chiarezza sugli argomenti caldi della sua intervista al quotidiano.

Con eleganza e grande signorilità Memo ha dichiarato che ciò che abbiamo letto su Libero Quotidiano non è esattamente ciò che ha detto: ”tu pensi che facciano un articolo normale e invece… hanno riportato per esempio i nomi di alcune signore con cui ho avuto una relazione affettuosa, senza che io le avessi mai citate e facendole passare come della amanti, poi per quanto riguarda la mia amicizia con Fazio,  hanno estrapolato nel titolo del pezzo quella frase “Fazio irriconoscente” che peraltro non ho detto”.

“In sostanza, hanno messo in cattiva luce una bella amicizia fra noi che dura da più di trent’anni, la realtà e che ho solo detto che aspettavo una telefonata da lui per il mio progetto di portare la musica nelle case di riposo per anziani che gli avevo accennato a voce e che avrei voluto raccontare nel suo salotto televisivo e che invece questa telefonata non è arrivata. Tutto qua”.

E poi l’affondo: “come faccio a parlar male di Fabio Fazio con cui ho diviso tante serate per lavoro e in familiarità, ho anche suonato l’organo durante il suo matrimonio celebrato in una deliziosa chiesetta dell’entroterra ligure in cui ho cantato anche Innamorati a MIlano. Potrebbe essere mio figlio!”

Già come avrebbe potuto. “Grandissimo Remigi, un signore prima che un artista vero”, come al termine dell’intervista l’ha salutato Francesco Troncarelli. Parole che condividiamo in pieno e facciamo nostre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *